Scheda articolo : 188205
Attr. a Jacob De Heusch (1657 - 1701), Veduta Marina con personaggi e architetture, Olio su tela, cm 40 x 69,5
Epoca: Seicento

Attr. a Jacob De Heusch (Utrecht, 1657 - Amsterdam,1701)

Veduta Marina con personaggi e architetture

Olio su tela, cm 40 x 69,5 - con cornice cm 46 x 75,5

 

La tela trova corrispondenze di stile con le opere di Jacob de Heusch, artista di origine olandese che trascorse parte della sua vita in Italia, in particolare a Roma e successivamente anche a Venezia. A Roma è documentato come esponente della Schildersbent, associazione di pittori olandesi e fiamminghi che si contrapponeva all'Accademia di San Luca. e. L'esperienza romana dell'artista si orienta inizialmente verso lo stile di Gaspard Dughet e Salvator Rosa, ma sarà quest'ultimo a suscitare la sua passione, tanto da indurlo ad imitarne le tele. Il gusto per il pittoresco, la sensibilità atmosferica, la capacità di evocare scenari arcadici di sapore settecentesco ha persuaso la critica a riconoscergli il merito di aver influenzato l'arte di Jan Frans Van Bloemen e il giovane Luca Carlevarijs.

La maggior delle opere del De Heusch, come la tela in esame sono concepite con grande libertà e fantasia, caratterizzate di solito da alcune figure in primo piano ed un profondo paesaggio sugli altri piani caratterizzato da affascinanti creazioni architettoniche. In quest'opera rappresenta un paesaggio marino di grande profondità arricchito dalla presenza di una barca e alcuni galeoni. L'architettura fra realtà e fantasia dona un tocco lirico alla raffigurazione con la presenza di una fortezza in alto su una roccia ed altri edifici di impostazione simile più in lontananza. Di grande effetto la scelta di porre in ombra le figure in primo piano accentuando così, con una luce particolare, soffusa ed atmosferica, la prospettiva del paesaggio. Le cromie scelte dal pittore e la stesura contribuiscono a creare un atmosfera suggestiva, di grande fascino, sospesa nel tempo fra reale e immaginazione. Questa definizione tonale, orientata verso sfumature argentate, ha portato a definire da parte della critica periodo argentato questa fase, collocabile nella seconda parte della sua vita. Sue opere sono conservate presso l'Hermitage di San Pietroburgo, il Kunsthistorisches Museum di Vienna, il museo della città di Utrecht e la University Art Gallery di Filadelfia.

Content for class "clear" Goes Here