Scheda articolo : 185993
XIX secolo, Trionfo di Galatea, Acquerello su carta
Epoca: Ottocento

XIX secolo

Trionfo di Galatea

Acquerello su carta, cm 48 x 70, con cornice cm 74 x 95

 

Galatea, figlia di Nereo e Doride, è una delle 50 ninfe del mare, le Nereidi. Secondo la mitologia greaca Polifemo si invaghì di lei senza esserne ricambiato. A causa della collera e della gelosia uccise con un masso Aci, l'amante di Galatea.

Nel rinascimento la figura e la leggenda di Galatea ebbero una grande eco e diffusione fra gli artisti del tempo dando vita a un'iconografia molto particolare e ricercata: il trionfo della ninfa. Galatea viene di solito raffigurata su di una conchiglia trainata da delfini, circondata da un folto numero di figure mitologiche marine e da amorini con le frecce.

Fra gli esempi più celebri di questa iconografia si può citare l'affresco di Raffaello presso la villa Farnesina a Roma. Si tratta di un mito affascinante, sempre accattivante, ripreso infatti più volte nel corso dei secoli.

Questo acquerello riprende l'iconografia classica con la ninfa, dallo sguardo fisso ed etereo, in trionfo su di una conchiglia. Il braccio sinistro alzato in avanti contribuisce all'idea di movimento della ninfa e di tutto il suo seguito. La cromia chiara, tenue e delicata accresce il senso di classicità e di bellezza senza tempo della ninfa e di questa iconografia.

 

Content for class "clear" Goes Here