Scheda articolo : 184472
XIX – XX secolo, Fanciulla, Marmo
Epoca: Ottocento

XIX – XX secolo

Fanciulla

Marmo, h cm 63

Incisione sul piedistallo “Cunx” (?)

 

La scultura rappresenta una fanciulla coperta da una veste mollemente drappeggiata intorno alle curve del corpo: una spalla è scoperta e il sottile tessuto le si avvolge attorno alle gambe fissate mentre sta scendendo dei gradini in pietra, con un arto piegato ancora sullo scalino precedente e uno avanti già a terra mentre dalle pieghe che si aprono sul fondo emergono i delicati piedi. La giovane tiene nella mano destra un mazzolino di fiori di campo mentre alla base vi sono altri germogli a camuffare il sostegno laterale che le permette di stare in piedi. L'altro braccio è atteggiato invece in un gesto peculiare, poiché risulta piegato quasi a voler sentire un richiamo che solo la giovane donna è in grado di percepire, infatti la mano è portata all'orecchio cosicché la manica dell'abito si arriccia e si gonfia sospinta da un ideale alito di vento; il viso infine è rivolto verso l'alto e mette in risalto l'aggraziato profilo della giovane e la sobria acconciatura che vede i lunghi capelli torti in una crocchia sulla nuca.

La statuetta può collocarsi tra la fine dell'Ottocento e i primi due decenni del Novecento, nel pieno del periodo Liberty, difatti le forme sinuose e armoniose della veste, dei capelli e delle forme e il tema floreale sembrano avvicinarla a questa iconografia, anche se priva di quel sottile erotismo che pervade questo genere, la fanciulla nella posa e nell'atteggiamento rievoca il classicismo e la mitologia delle ninfe o delle sacerdotesse dell'antichità.

 

Content for class "clear" Goes Here