Scheda articolo : 182258
Josef Dobes, Meditazione, 2013, Acrilico su tela, Cm 100 x 70
Epoca: Nuovo

Josef Dobes (Ceskè Budeyovice, 1964),

Meditazione, 2013,

Acrilico su tela,

Cm 100 x 70

 

Come in matematica, anche in arte l’uomo si pone di fronte al caos della realtà con l’idea che questo sia qualcosa di complicato, ma non totalmente incomprensibile alla ragione. Colta la complessità che il caos porta con sé, nella mia ricerca di senso creo con un nuovo linguaggio”.

 

Ad attrarre magneticamente è l'elemento transitorio, fuggitivo, dalle metamorfosi così frequenti. E poi viene il colore, poiché un tono risponde ad un altro come le note armoniche di una sinfonia. Tutto risuona in un perfetto equilibrio tra spazio, forma e colore. Il caos apparentemente dominante è frutto delle regole associative derivate da un anni di studio della Kabala ebraica e delle filosofie orientali, che determinano tonalità e disposizioni: “non è forse prova dell'esistenza divina una mente organizzatrice?” Così ogni triangolo diventa centro focale per altri sei dello stesso colore, e tra le forme, prestando attenzione, nasce l'albero della vita (Etz haHa'yim עץ החיים in ebraico). Ad un tratto le architetture diventano chiare. La geometria è un linguaggio universale: ecco la necessarietà dell'astrazione. Essa diventa intuizione e successivamente metodo in grado di spiegare l'incommunicabile. Josef Dobes è nato a Ceskè Budeyovice (ex Cecoslovacchia) nel 1964. Compie studi nel campo della filosofia e della semiologia. Vincitore del 1° premio all'International art competition di New York, vive e lavora tra Repubblica Ceca e Italia. Ha all'attivo numerose mostre personali e collettive, alcune delle quali ospitate da “M Gallery”, Pelhrimov, Galleria “Atelier Jan”, Vienna, “Ars Italica”, Milano, Centro Nazionale d'arte “La Scoletta”, Venezia, e fiere internazionali come Artepadova e Art Paris.

 

Content for class "clear" Goes Here