Scheda articolo : 182211
Orologio da tavolo francese, XIX secolo, Orologio con Diana, Bronzo dorato, cm 51 x 31,5 x 12
Epoca: Ottocento

Orologio da tavolo francese, XIX secolo,

Orologio con Diana,

Bronzo dorato, cm 51 x 31,5 x 12

 

L'orologio in esame è uno splendido esempio di manufatto in stile impero, gusto diffusosi nel corso del XIX secolo, che costituisce l'ultimo momento di importante produzione artigianale di orologi, dato che col secolo successivo si assiste a una generalizzata industrializzazione del prodotto. Gli orologi impero riflettono pertanto il gusto della raffinata aristocrazia e borghesia europea, che richiedeva oggetti sofisticati e avanzati dal punto di visto del meccanismo e della tecnologia, ma esteticamente armonici, con motivi ispirati alla mitologia o alle epoche passate. Infatti la struttura, che può essere considerata una vera e propria scultura, è dominata dalla figura scolpita a tutto tondo della dea Diana, divinità romana della caccia, identificata spesso con l'astro lunare, riprodotto per l'appunto sul diadema tra i capelli. La dea si appoggia a un elaborato arco, che riequilibra la composizione sul lato sinistro, dove è presente un piccolo cane, l'animale preferito di Diana. Appena al di sotto del quadrante, sono visibili alcuni decori all'antica e due fiere, un cinghiale e un cerbiatto, a ricordare ancora una volta il mondo delle cacce. Il bassorilievo sulla base invece raffigura il mito di Endimione. Gli antichi raccontavano che la dea avesse incontrato un giovane pastore dormiente, di bellissimo aspetto e se ne fosse perdutamente innamorata, al punto che lo spiava ogni qual volta il ragazzo si addormentava. Un giorno però l'amore che attanagliava il cuore di Diana, qui personificato dal piccolo Eros in volo, divenne talmente forte, che la donna pregò il padre Zeus di donare bellezze eterna a Endimione, che cadde in tal modo in un sonno eterno, così che la bella dea poteva tutte le notti scendere sulla terra per rimirarlo.

Content for class "clear" Goes Here