Scheda articolo : 181687
Gabriele Carelli (Napoli, 1820 - Londra, 1900), Veduta di Menaggio, Acquerello su carta
Epoca: Ottocento

Gabriele Carelli (Napoli, 1820 - Londra, 1900),

Veduta di Menaggio,

Acquerello su carta, cm 27 x 55 – con cornice cm 45,5 x 73,

Firmato 'Gab Carelli' e datato 1879 in basso a sinistra
 

Gabriele Carelli è nato a Napoli nel 1820 in una famiglia di artisti che aderirono alla Scuola di Posillipo. Si forma, insieme con il fratello, sotto la guida del padre Raffaele, indirizzando poi il proprio interesse verso la pittura d'interno che interpretò con vivace spirito realista.

Si trasferisce a Roma nel 1837 con il fratello, dal quale apprende la difficile tecnica dell'acquarello, e si dedica prevalentemente a dipingere le architetture e i reperti antichi. Il Duca di Devonshire nel 1847 lo porta con sé in un viaggio in Inghilterra a Chatsworth, per poi soggiornare per un periodo a Londra. Nel 1850 soggiorna per qualche tempo anche a Malta e decide di tornare a Londra nel 1860; qui il successo non tarda ad arrivare, infatti, è stato presente con i suoi acquerelli a varie esposizioni in Inghilterra, dove risiede fino alla sua morte, compiendo brevi soggiorni in Svizzera e a in varie località lombarde; è proprio in una di queste occasioni, nel 1879, che dipinge la presente veduta del lago di Menaggio. Durante l'arco della sua carriera ricevette molteplici riconoscimenti, nel 1874 entrò a far parte della “Royal Society of Watercolours” di Londra, nel 1881 a Boston fu premiato con la medaglia d'oro per alcuni dipinti ad acquarello. Gabriele Carelli è stato un egregio paesista, oltre che pittore di architetture, riprendendo lo stile di Giovanni Migliara. Sono celebri le sue marine, soprattutto di Napoli, Amalfi e della sua Costiera.

L'opera qui presente, dal caratteristico formato lungo e stretto, ritrae un paesaggio con lago tipicamente lombardo. Si nota il modo eccelso con qui l'autore padroneggiava il pennello e la tecnica ad acquerello, soprattutto nella realizzazione dell'intensa luminosità del paesaggio lacustre con i monti sullo sfondo e lo specchio d'acqua con le barchette in primo piano, riprese con tutta la dovizia dei particolari che si riscontra anche nel borgo in secondo piano, specialmente nella minuzia delle finestrelle dei palazzi o nei particolari del campanile, di cui si pone l'accento sull'orologio. Vi sono altre due vedute dal medesimo soggetto, riprese da punti di vista differenti e battuti recentemente all'asta (Paesaggio con lago, Blindarte, Napoli, 25.11.2017, lotto n. 173; Italian Lake Scene, Rowley's Fine Art Auctioneers, Ely (UK), 31.05.2017, lotto n. 875).

 

Content for class "clear" Goes Here