Scheda articolo : 173772
Attr. a Folkert Bock (?-1696), Scena di battaglia, Olio su tela, 35 x 46 cm
Epoca: Seicento

Attr. a Folkert Bock (?-1696)

Scena di battaglia

Olio su tela, 35 x 46 cm

Tracce di firma 'Folck', in basso a sinistra


Il dipinto raffigura una battaglia tra cavalieri nord europei in un paesaggio che si estende tra montagne e campi. In primo piano vi è la ripresa illuminata di un cavallo bianco impennato che fronteggia la carica dell'esercito proveniente da una gola rocciosa posta a sinistra. L'artista rappresenta in modo teatrale la scena di battaglia tra cavalieri, esprimendo con pennellate vivaci sia la precisione dei primi piani sia l'atmosfera fumosa e leggermente più indistinta del fondo. In basso a destra un cavaliere è rappresentato a terra, appena disarcionato dal destriero. Retrostante la calca dello scontro si erge una colonna di fumo, caratteristico elemento delle scene di battaglia atto a conferire tragicità alla rappresentazione.

Nella fascia mediana, su una piccola altura, si stagliano esili alberi, che riprendono lo stile ed il tratto della vegetazione tipica della pittura olandese del XVII secolo. La battaglia continua ad imperversare anche nelle retrovie. La cavalleria e la fanteria dei due eserciti si perdono indeterminate nel paesaggio di fondo. Al di sopra dei soldati si possono distinguere i vessilli dei rispettivi eserciti.

L'opera è imperniata su più livelli prospettici: un primo piano spoglio che conduce l'attenzione sulla battaglia che occupa il centro della rappresentazione, l'altura che chiude lo spazio in cui avviene il conflitto, lo sfondo a perdita d'occhio con campi e montagne che degradano fino alla linea d'orizzonte ed un cielo su cui si staglia una grande nube.

 

Nel dipinto in oggetto si può individuare la mano di Folkert Bock, pittore attivo in Olanda durante la metà del XVII secolo. Il dipinto presenta affinità stilistiche con la grande tela che ritrae l'assedio della città di Groningen nel 1672, durante la guerra franco-olandese, conclusasi con la vittoria olandese sul vescovo di Münster. A tal proposito il dipinto potrebbe rappresentare una delle sanguinose battaglie avvenute tra il 1665 ed il 1672 in Olanda. Il conflitto, combattuto tra Francia e una quadruplice alleanza composta da Brandeburgo, Sacro Romano Impero, Spagna, e Province Unite dei Paesi Bassi, scoppiò subito dopo il trattato di Aquisgrana del 1668. La sua conclusione portò notevoli acquisizioni territoriali al Regno di Francia e sancì la supremazia militare francese sul continente europeo.

Content for class "clear" Goes Here