Scheda articolo : 171128
Attr. a Antonio Diziani (1737 – 1797), Veduta fluviale, Olio su tela, cm 63 x 79
Epoca: Seconda metà del Settecento

Attr. a Antonio Diziani (Venezia, 1737 – Venezia, 1797)

Veduta fluviale

Olio su tela, cm 63 x 79; con cornice cm 72 x 88

 

L'impostazione della tela in esame, la pennellata mossa e vibrante consentono di attribuirla ad Antonio Diziani (1737 - 1797). Figlio d'arte di Gaspare Diziani (1689 - 1767), Antonio fu prevalentemente pittore di paesaggi agresti, vicino ai toni lirico-pastorali di Zuccarelli (1702 - 1788) e Zais (109 - 1781). Risulta iscritto alla fraglia dei pittori veneziani dal 1761 al 1773; ricoprì anche alcuni incarichi burocratici all'interno dell'organizzazione professionale dei pittori veneziani. La tipica pennellata veloce e guizzante si riscontra in questa tela non solo osservando la scenografia, ma altresì le accurate figure in primo piano. L'impostazione prospettica è modulata dall'armonica sequenza di luci e ombre che segnano il mutare del paesaggio. La modernità della sua pittura sembra anticipare alcuni esiti di gusto preromantico.

I tono digradanti verso sfumature argentee rimandano in particolare ad un dipinto, Paesaggio invernale, passato in asta con stima € 15,000 – 18,000 (Cambi Genova, atsa 192, lotto 33). Un altro confronto, interessante per l'impostazione paesistica si riscontra con un dipinto battuto a Londra da Philips (10/12/1991, lotto 52, € 34.758).

Content for class "clear" Goes Here