Scheda articolo : 168970
Andrea URBANI (1711 – 1798), Coppia di paesaggi agresti, Tempera su tela
Epoca: Settecento

Andrea Urbani (Venezia 1711 – Padova 1798)

"Paesaggio con popolani in riposo" e "Paesaggio con corversazione tra popolani"

Tempera su tela, cm 52 x 82,5; con cornice cm 63 x 92

Perizia del prof. Egidio Martini

 

La coppia di dipinti in esame, come da perizia del prof. Egidio Martini individua la mano del pittore veneto Andrea Urbani (1711 – 1798), pittore e scenografo italiano attivo nella Repubblica di Venezia.

La sua riscoperta risale alla metà degli anni sessanta del secolo scorso. Ebbe una formazione pittorica affine a quella degli altri pittori-scenografi veneti, su di lui ebbe grande influenza l'attività del geniale Giambattista Tiepolo, che lo influenzò largamente nella sua lunga produzione come decoratore e affreschista. Egli lavorò a Udine nel Duomo e in alcuni palazzi, a Venezia e nel Padovano.

Dovette godere di una notevole fama, dimostrata dal viaggio compiuto tra il 1760 e il 1763 alla Corte di Russia nel celebre Palazzo d'Inverno di Pietroburgo, dove operò insieme ad una notevole colonia di artisti provenienti dagli stati italiani. Ritornato presso la corte imperiale, fu attivo soprattutto come architetto di teatro, cioè scenografo e come decoratore, dedicandosi con successo agli affreschi di numerose ville su commissione di nobili casate veneziane.

In particolare la coppia in esame trova echi con la decorazione del Catello Grimani a Montegalda o di villa Grimani a Noventana dove si trovano alcuni paesaggi di analoga impostazione.

Perizia del prof. Egidio Martini.

 

Content for class "clear" Goes Here