Scheda articolo : 167705
XVIII secolo, Presentazione di Gesù al Tempio
Epoca: Settecento

XVIII secolo

Presentazione di Gesù al Tempio

Pannello ligneo policromo e dorato scolpito in altorilievo, cm 45 x 41

La raffinata formella in esame rara per qualità e per fascino del soggetto, databile al XVI secolo, raffigura la Presentazione di Gesù al tempio.

La presentazione al Tempio era un rituale diffuso, necessario per la presentazione del Bambino al Signore, così come prescritto dalla legge mosaica, Secondo Luca (12, 2-8) la madre con un figlio maschio doveva presentarlo quaranta giorni dopo la nascita. Ancora oggi per gli ebrei una cerimonia analoga consente riscatto del bambino tramite un'offerta. Nel corso della visita incontrarono l'anziano sacerdote Simeone, cui era stato predetto che non sarebbe morto prima di vedere il Messia. È la prima volta che Gesù viene riconosciuto come il Messia e Simeone annuncia con gioia la sua venuta, luce per il mondo e gloria di Israele ma profetizza anche il futuro dolore di Maria.

La scena è definita da un arcata triloba che va a definire la dimensione spaziale del rilievo. La vergine, dotto l'arcata sinistra, Simeone con il Bambino a destra, al centro l'altare. Oltre al ricercato equilibrio compositivo lo scultore dimostra di conoscere la dimensionalità spaziale e la profondità, resa dalla rappresentazione obliqua dell'altare che dilata lo spazio in profondità, accentuando l'attenzione sulle figure principali. Ciò che più risalta di quest'opera, rara per qualità e fascino, è la ricercata definizione del dettaglio, magistralmente resa realtà, dalla qualità di questo scultore. Bellissima la definizione del panneggio, dalle pieghe mosse e vibranti che conferiscono grande dinamismo e vitalità all'intera scena e composizione; di grande raffinatezza la piega, sospesa nell'aria, appena dietro la schiena della Vergine. La medesima attenzione si riscontra nel dato fisionomico, come la resa analitica della barba di Simeone, leggermente tirata dal Bambino, con un gesto di dolce tenerezza. L'architettura evidenzia la medesima attenzione al dettaglio e cura nella resa, dalla decorazione a motivi geometrici, ai capitelli, alle modanature, alla presenza della lampada perenne al di sotto della cupola dell'altare. 

Content for class "clear" Goes Here