Scheda articolo : 158484
August Pollak (Vienna?, 1838 - ?), Natura morta con frutta e asparagi
Epoca: Ottocento

August Pollak (Vienna?, 1838 - ?)

Natura morta con frutta e asparagi

Olio su tela, cm 57 x 118

Firmato A. Pollak e segnato Parigi sulla nota in alto a destra

 

La ricca tela in esame è firmata dal pittore austriaco August Pollak (1838 - ?). Nato probabilmente a Vienna la sua presenza è testimoniata nella capitale austriaca e a Roma, dove si era trasferito il padre, pittore anche lui e fondatore, sempre a Roma, della Deutscher Kunstler Verein (Federazione di artisti tedeschi).

August Pollak fu ritrattista e pittore di genere; ciò che più colpisce nella sua pittura e in particolare, come nel caso in esame, nelle sue nature morte è la ricchezza della sua composizioni, vere e proprie cornucopie della natura, la cui abbondanza e bellezza, viene resa con grande eleganza e maestria da una pennellata analitica, mai banale, sempre ricercata, nel più piccolo particolare. La profonda attenzione al dato reale, crea una composizione viva, capace di superare la sensazione di staticità che può caratterizzare una natura morta, per definire un istante reale, dove si susseguono vibranti colpi di luce e improvvise variazioni; sensazione di dinamismo accentuata dal cesto di ciliegie rovesciato. Prugne, ciliege, fragole, uva, albicocche, asparagi, melone partecipano di questa abbondanza e di questa interpretazione così particolare e vivace che il Pollak da della natura morta; abbondanza che si riflette anche nelle scelte cromatiche e nelle numerose sfumature di colore che la sua tavolozza stende sulla tela.

Content for class "clear" Goes Here